Dopo il furto, la nuova bici di "Rosario": il regalo dei commercianti - Il gesto di solidarietà
 
Vasto   Attualità 22/12/2018

Dopo il furto, la nuova bici di "Rosario": il regalo dei commercianti

Il gesto di solidarietà

Ora Rosario ha una bici nuova per muoversi in città. Rosario è il nome che i vastesi hanno dato a Zafar, il venditore di rose originario del Bangladesh cui un ladro ha rubato nei giorni scorsi la bicicletta nel centro di Vasto. Sono i commercianti di Vasto città e della riviera a donargli la nuova due ruote, pagata tramite una colletta indetta dai consorzi Vasto in centro e Vivere Vasto Marina.

 

IL FURTO - Aggredito la scorsa estate a scopo di rapina, è stato derubato pochi giorni fa. Un ladro (o, chissà, più di uno), gli ha portato via la bicicletta. 

E accaduto nel centro di Vasto, tra via Ancona e vico Storto del Passero. La vittima, per la seconda volta in quattro mesi, è Zafar, il simpatico venditore di rose che i vastesi chiamano affettuosamente Rosario.

 

Il 17 agosto, di sera, il 35enne venditore ambulante originario del Bangladesh era stato avvicinato da due uomini, che gli avevano intimato di consegnargli il portafoglio [LEGGI].

 Al suo rifiuto, lo avevano aggredito, colpendolo con due pugni, uno alla bocca, l'altro all'occhio sinistro.

Poi erano fuggiti senza derubarlo, perché i camerieri di un ristorante avevano chiamato i carabinieri.

Dopo quattro giorni di ricovero, il giovane era uscito dall'ospedale San Pio da Pietrelcina, dove nei giorni successivi era stato sottoposto a un intervento all'occhio.

Ora il furto della bici. E il bel gesto di solidarietà dei commercianti. Gli esercenti dei consorzi Vasto in centro e Vivere Vasto Marina, presieduti da Marco Corvino e Massimo Di Lorenzo, si sono autotassati per comprargli una bici nuova. È il loro regalo di Natale per Rosario

Le attività e i privati cittadini che hanno cointribuito all'acquisto della nuova bici per Zafar Rosario: Alabama, Bar 29, Aux Fils du Chevalier, Mirò, Caffè de Parma, Crocodile, New Old Pub, Pizzeria Ok, Amenabar, Vineria per passione, Well Done, Osteria Muro delle Lame, Pop Food & Drink, Natée, Quo Vadis, La Transumanza, Pizzeria La Movida, Bar ai Portici, La Locanda di Porta Catena, Corvino Gioielli, Mamiblù, Simbiosi, La Terrazza. Vasto Marina: stabilimento Acapulco, edicola Il Chiosco, Molino Moda Mare, Pizzeria Pam Pam, getaleria Dolce Vita, stabilimento da Mimì, Osteria di Bacco, La Corallina, Mamitas, Flavio Caramelle, Pyrò Fantasy, stabilimento Zio Fiore, La Sterlina, Desy Crepes, Modé Mare, Manuel Giostrine, Beach Bar, stabilimento La Prora, ristorante Il Cigno Bianco, ristorante La Ciucculella e i contributi di Massimiliano Padoan, Roby Rasino, Domenico Tinaro e Augusto Mincone. "La bici - spiega Di Lorenzo - è costata 650 euro, 325 a consorzio. I soldi avanzati verranno devoluti alla Caritas".

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi