"Riattivare il semaforo sulla SS16. Noi di Vasto Marina sud non siamo cittadini di serie B" - La protesta
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   L'angolo dei lettori 19/12/2018

"Riattivare il semaforo sulla SS16. Noi di Vasto Marina sud non siamo cittadini di serie B"

La protesta

Vasto Marina: l'incrocio tra la statale 16 e viale DalmaziaRiattivare il semaforo all'incrocio tra la statale 16 e viale Dalmazia, all'estremità sud del viadotto Vasto Marina. E' un residente della zona, Francesco Caporicci, a chiedere all'amministrazione comunale la messa in sicurezza del crocevia. 

"Pur essendo - scrive Caporicci a Zonalocale - proprietari in Vasto Marina e contribuenti del Comune di Vasto, come sottolineato dall'ex sindaco Lapenna, in dichiarazioni a mezzo stampa, rischiamo la vita nell'incerto attraversamento pedonale dinanzi all'Oasi dell'anziano e oltre verso statale 16 sud. Postazione  semaforica istituita dal Comune stesso" e "lasciata deperire, quindi di fatto dismessa immotivatamente. Noi di Vasto Marina sud - afferma il residente - veniemo trattati con disinteresse e lasciati al nostro destino disparitariamente rispetto ai cittadini vastesi del centro di Vasto Marina, che godono di postazioni semaforiche funzionanti e di rotonde", mentre "quella raccontata dal sindaco circa due anni fa, presso l'Oasi dell'anziano, non è stata realizzata. Per questi motivi gravissimi, è fatto obbligo all'amministrazione comunale di ripristinare la postazione semaforica in questione in un incrocio particolarmente pericoloso, laddove lo stesso Comune di Vasto, in ossequio al codice della strada, ha inteso istituirla.

Vedremo - conclude Caporicci - come risponderanno il sindaco, l'assessore al ramo, la polizia municipale alla interrogazione" presentata dal consigliere comunale di centrodestra Francesco Prospero. "I cittadini della zona interessata dal disservizio si costituiranno in comitato spontaneo, per reagire e intraprendere  le azioni dovute dinanzi a cotanta incuria".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi