A quattro diplomati del Mattioli di San Salvo le borse di studio dell’Apam Fiva Confcommercio - Riconoscimento agli studenti diplomatisi con il massimo dei voti
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 18/12/2018

A quattro diplomati del Mattioli di San Salvo le borse di studio dell’Apam Fiva Confcommercio

Riconoscimento agli studenti diplomatisi con il massimo dei voti

Sono state consegnate questa mattina le borse di studio dall’Apam Fiva Confcommercio della provincia di Chieti con il patrocinio dell’Amministrazione comunale agli studenti che, nello scorso anno scolastico, si sono diplomati con il massimo dei voti al Mattioli di San Salvo. Premiati Elena Iavicoli, Maria Rita Fabrizio, Francesco Marinelli e Giulia Del Villano. La cerimonia si è svolta questa mattina nell’aula consiliare con la partecipazione di alcune classi del Mattioli accompagnate dal professor Davide Aquilano.

Nel suo saluto il sindaco Tiziana Magnacca, presente insieme all'assessore alle attività produttive Tonino Marcello, ha invitato gli studenti a impegnarsi nello studio come unico strumento per realizzare i loro sogni umani e professionali. "Ringrazio la Fiva Apam Confcommercio per aver istituito questo riconoscimento per una borsa di studio che vi aiuterà nel primo anno di università - ha dichiarato il sindaco Magnacca -. Per cogliere i risultati bisogna sempre lavorare al massimo – ha aggiunto – nella consapevolezza che avete frequentato una scuola di eccellenza con insegnanti preparati e di cui dobbiamo essere orgogliosi come comunità. Dico grazie a voi che avete creduto, con le vostre famiglie, nella qualità della proposta formativa del Mattioli".

Il presidente dell’Apam Fiva Confcommercio Ottaviano Semerano ha ricordato l’impegno della sua associazione nata nel 1974 in difesa del commercio su aree pubbliche e l’istituzione della borsa di studio per favorire la conoscenza e la preparazione degli studenti in un settore in grado di muovere ancora l’economia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi