"Miracolo sulla Sp 150": la Provincia sgombera dal fango la strada tra Guilmi e Carpineto Sinello - Racciatti: "Intervento dopo anni"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Guilmi   Attualità 24/11/2018

"Miracolo sulla Sp 150": la Provincia sgombera dal fango la strada tra Guilmi e Carpineto Sinello

Racciatti: "Intervento dopo anni"

La ruspa al lavoroGli elementi per parafrasare il celebre film natalizio, Miracolo nella 34ª strada, ci sono tutti. Stamattina la ruspa e i mezzi incaricati dalla Provincia di Chieti hanno sgomberato dal fango il tratto in frana sulla strada tra Carpineto Sinello e Guilmi. I muri di fango un paio di metri che da tempo immemore riducevano la carreggiata della Sp 150, crescendo in altezza a ogni pioggia, sono stati eliminati (spostati) dall'ente proprietario della strada.

È lo stesso sindaco di Guilmi, Carlo Racciatti, a parlare di fatto fuori dall'ordinario: "È un miracolo, hanno spostato il fango accumulato in almeno cinque anni. Il fatto più importante è che così facendo la carreggiata è stata allargata per una maggiore sicurezza per le automobili in transito".
L'ultima discesa del fronte franoso risale a quattro giorni fa, quando l'abbondante pioggia portò all'impercorribilità della strada impedendo a un autobus di linea di passare [LEGGI].

I lavori di stamattina, ovviamente, non riguardano quelli previsti dalla delibera di giunta regionale del 2016 con lo stanziamento di 400mila euro [LEGGI]. Per tali interventi, come continua a sottolineare il sindaco, si attende ancora la gara d'appalto. Magari, dopo il "miracolo" natalizio anticipato, arriverà quello dell'Epifania.

Guarda le foto

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi