Due aranci messi a dimora alla scuola Madonna dell’Asilo per la festa dell’Albero - Da dieci anni nell’istituto vastese l’iniziativa di Legambiente
 
Vasto   Ambiente 21/11/2018

Due aranci messi a dimora alla scuola Madonna dell’Asilo per la festa dell’Albero

Da dieci anni nell’istituto vastese l’iniziativa di Legambiente

Per il decimo anno si è svolta alla scuola cattolica paritaria Madonna dell'Asilo la Festa dell'Albero, iniziativa promossa da Legambiente. Questa mattina, nello spazio verde dell'istituto, i bambini hanno messo a dimora due alberi, un arancio rosso e un mandarancio. La giornata, a cui hanno partecipato gli assessori Paola Cianci e Anna Bosco, la presidente di Legambiente Vasto, Fausta Nucciarone, e gli insegnanti coordinati da Anna Florio, è stata accompagnata da poesie e canti dei bambini. 

"Sono esattamente 10 anni - spiegano i promotori dell'iniziativa - che Legambiente e la scuola Madonna dell'Asilo festeggiano l'albero per sottolineare l’importanza del verde nel contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità". Quest'anno Legambiente ha dedicato la festa "all'accoglienza e alla solidarietà affinchè come gli alberi, questi valori possano mettere radici forti e profonde nel nostro Paese e fermare le ondate di razzismo e intolleranza che stanno attraversando in modo preoccupante i nostri territori".

L'assessore all'ambiente e all'istruzione hanno ringraziato l'associazione e gli insegnanti per "l'importante lavoro che svolgono con i bambini nel sensibilizzarli alla tutela del proprio territorio, alla partecipazione e al rispetto per le diversità culturali soprattutto in questo momento storico. L'amministrazione è vicina alla scuola e sollecita a renderla partecipe in queste manifestazioni".

La campagna "rientra anche all'interno di un progetto di educazione ambientale Mare nostrum, incentrato sull'impatto che i rifiuti hanno sulla perdita di biodiversità, in particolare quella marina, così come appreso anche dalla visita guidata presso il centro recupero Tartarughe Marine 'L. Cagnolaro' di Pescara - concludono i responsabili dell'istituto -. Il progetto si concluderà a maggio con un intervento di cittadinanza attiva che vedrà i bambini protagonisti presso la riserva marina di Vasto".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi