Menna: "Porto di Vasto inserito nella futura Zes". Gli imprenditori: "Ora tutti uniti" - La Zona economica speciale per rilanciare economia e occupazione
CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 02/11/2018

Menna: "Porto di Vasto inserito nella futura Zes". Gli imprenditori: "Ora tutti uniti"

La Zona economica speciale per rilanciare economia e occupazione

Pietro Marino (associazione Oasi)"Nel documento principale è stato inserito, su mia sollecitazione e della Giunta comunale, il Porto di Vasto come snodo interportuale fondamentale per la Regione Abruzzo insieme a quello di Ortona". Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha annunciato che Punta Penna entrerà nella futura Zes abruzzese, la Zona economica speciale che la Regione chiederà al Governo nazionale di istituire per consentire al territorio di beneficiare di sgravi fiscali e agevolazioni in grado di attrarre imprese che creino occupazione. "E’ stata inoltre accolta l’istanza del Comune di Vasto attraverso la quale si chiede", la realizzazione "dell’ultimo miglio ferroviario", il binario che dovrà arrivare fino alla banchina di levante del bacino di Punta Penna. "Ho chiesto un incontro al Comitato Zes affinché possa interloquire, oltre che con l’amministrazione comunale, anche con le associazioni di categoria ed i sindacati".

Oasi, l'associazione istituita nelle scorse settimane dagli imprenditori di Punta Penna, esprime "vivo apprezzamento per la costituzione della Zona economica speciale che prevede il pieno coinvolgimento del porto di Vasto", si legge in una nota diramata dal presidente del sodalizio, Pietro Marino.

Dati alla mano, si guarda a questo innovativo strumento di pianificazione e programmazione economica con estrema fiducia rispetto alle potenzialità di sviluppo per l'intero territorio, la capacità di atrarre nuove opportunità, la garanzia di procedure più snelle e facilitate per i nuovi investimenti, l'utilità di agevolazioni fiscali e i vari benefici che saranno estesi alle aree ricadenti nella perimetrazione. Tutte misure che si tradurranno in un recupero di competitività del tessuto imprenditoriale e un sicuro incremento occupazionale. Il porto di Vasto è parte integrante e sostanziale della Zes, per i numeri legati al traffico consolidato e per le sue potenzialità. Lo scalo ha dimostrato, specialmente in questi ultimi anni, con i suoi operatori di poter garantire tutti i servizi richiesti dall''utenza.

L'associazione Oasi plaude e incoraggia l'amministrazione comunale di Vasto nel proseguire verso l'istituzione della Zes, esortandola ad accelerare i tempi con la convinzione che, anche l'intermodalità delle merci, con il raccordo ferroviario, rappresenti un momento di crescita per l'economia, nel segno della sostenibilità ambientale legata ai trasporti e alla razionalizzazione della logistica.

E' fondamentale che tutte le forze politiche convergano su questo obiettivo programmatico garantendo il proprio sostegno, senza strumentalizzazioni ideologiche o di parte. L'unità di intenti sarà fondamentale per garantire a Vasto e ai suoi cittadini di puntare al rilancio socio-economico dell'intero territorio. Noi - conclude Oasi in un comunicato - non ci sottrarremo al nostro impegno".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi