#ioleggoperchè, gli studenti ’lettori’ del Mattioli a caccia di libri per la loro biblioteca - L’iniziativa in tre librerie della città
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 21/10/2018

#ioleggoperchè, gli studenti ’lettori’ del Mattioli a caccia di libri per la loro biblioteca

L’iniziativa in tre librerie della città

Gli studenti del Mattioli all'UniversalDal 20 al 28 ottobre in tutta Italia si svolge l'iniziativa #ioleggoperchè, promossa per il quarto anno dall'Associazione italiana editori a sostegno delle biblioteche scolastiche. Nelle librerie convenzionate, infatti, sarà possibile acquistare libri che verranno donati alle scuole collegate. L'associazione editori, poi, incrementerà il bottino di libri donando ulteriori volumi in proporzione a quelli raccolti sul territorio. 

Il Polo Liceale Mattioli di Vasto ha aderito all'iniziativa in concomitanza con un altro progetto, Libriamoci, per promuovere le letture ad alta voce. Ieri mattina c'è stata la prima tappa della settimana, con la IV A, accompagnata dalla professoressa Teresa Pardi, che ha raccolto libri e tenuto letture presso la libreria Universal.

Gli appuntamenti proseguiranno lunedì 22 ottobre con la I C, accompagnata dalla professoressa Alessandra Del Borello, presso la libreria Mondadori. Poi, il 24 e 25, due giornate presso la Nuova Libreria con la III D e la IV B insieme alle docenti Antonietta Stella e Marilena Pasquini. Sarà l'occasione per condivedere insieme ai ragazzi la lettura dei testi scelti assieme e per donare nuovi libri che arricchiranno la biblioteca del Mattioli.

Anche altre scuole della città, che partecipano al'iniziativa #ioleggoperchè, sono gemellate con le librerie aderenti al progetto. L'invito, quindi, è a tutti i cittadini ad essere generosi verso le scuole della città in cui avere più libri a disposizione non può che far bene per la crescita di bambini e ragazzi.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi