A Vasto le vacanze del commissario de "I bastardi di Pizzofalcone" - Massimiliano Gallo ha visitato la costa, Punta Aderci e il centro storico
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Curiosità 13/10/2018

A Vasto le vacanze del commissario de "I bastardi di Pizzofalcone"

Massimiliano Gallo ha visitato la costa, Punta Aderci e il centro storico

Massimiliano Gallo con Domenico Molino"E' venuto a Vasto perché gli piace la nostra città e ha deciso di trascorrere qui alcuni giorni di relax", racconta Domenico Molino, balneatore di Vasto Marina che ha pubblicato su Facebook la foto che lo ritrae insieme a Massimiliano Gallo, il commissario Palma de I bastardi di Pizzofalcone, la fortunata fiction di Rai 1.

"Non l'ho pubblicata durante la sua permanenza nella nostra città, perché mi aveva chiesto massima privacy", racconta Molino, che ha deciso di postarla sul suo profilo in questi giorni, in concomitanza con l'inizio della seconda stagione della serie tv, ispirata ai romanzi di Maurizio De Giovanni che hanno come protagonista l'ispettore Loiacono, interpretato sul piccolo schermo da Alessandro Gassman, affiancato da Carolina Crescentini (ospite anni fa del Vasto Film Festival) e da un cast di tutto rispetto, diretto dal regista Alessandro D'Alatri.

"Per l'attore napoletano - racconta Molino - è stata la prima volta a Vasto. E' rimasto piacevolmente impressionato dalle bellezze della città, di cui ha visitato la scogliera, la Riserva di Punta Aderci e anche il centro storico. E' una persona simpatica e alla mano". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       

      Chiudi
      Chiudi