La statua del patrono in processione: si rinnova la devozione dei vastesi a San Michele - La celebrazione presieduta dall’arcivescovo Bruno Forte
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 01/10/2018

La statua del patrono in processione: si rinnova la devozione dei vastesi a San Michele

La celebrazione presieduta dall’arcivescovo Bruno Forte

Grande partecipazione popolare, ieri sera, alle celebrazioni religiose in onore di San Michele arcangelo, patrono della città di Vasto. Nella chiesa di Santa Maria Maggiore l'arcivescovo di Chieti-Vasto ha presieduto la solenne concelebrazione eucaristica insieme ai parrocci della città e alla presenza delle confraternite e dei seminaristi che, la scorsa settimana, sono stati protagonisti della missione popolare. Al termine della celebrazione, in cui il vastese Gianluca Catania è stato ammesso tra i candidati agli ordini sacri del diaconato e del presbiterato, iniziando così il suo cammino verso il sacerdozio.

Al termine della messa si è snodata la solenne processione, accompagnata dalle note della Banda di Lecce e con centinaia di persone che hanno partecipato al sacro corteo lungo le vie del centro storico. Presenti, oltre alle confraternita, anche diverse associazioni, i gruppi di preghiera e le associazioni civili e militari.

La statua di San Michele arcangelo è stata così riportata nella sua chiesetta che si affaccia sul golfo. Nel piazzale della chiesa l'arcivescovo Forte ha rivolto un ultimo messaggio ai fedeli, invitandoli a pregare in particolare per i giovani e spronando le parrocchie ad essere sempre attente alla crescita dei giovani della città. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi