Controlli all’Ipsia: "A scuola attivo un percorso per alimentare la cultura della legalità" - L’intervento della dirigente scolastica Annarosa Costantini
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 29/09/2018

Controlli all’Ipsia: "A scuola attivo un percorso per alimentare la cultura della legalità"

L’intervento della dirigente scolastica Annarosa Costantini

"L’Unità cinofila dei Carabinieri del Comando provinciale di Chieti ha effettuato controlli antidroga nel nostro Istituto nell’ambito delle attività di prevenzione contro l’uso di stupefacenti, condivise e concordate dalla Scuola con i Carabinieri, al fine di contrastare le dipendenze e promuovere la legalità". È la dirigente scolastica dell'IIS Mattioli di San Salvo, Annarosa Costantini ad intervenire dopo i controlli antidroga all'Ipsia - in cui sono stati trovati 13 grammi di hashish [LEGGI] - per spiegare come l'attività dei carabinieri sia parte di un progetto più complesso.

"Compito della Scuola - prosegue la professoressa Costantini - infatti è considerare la complessità dei fenomeni che riguardano la formazione dei giovani studenti e intervenire con azioni di informazione, di confronto e anche di controllo. E’ stato attivato già dallo scorso anno un percorso di analisi e di formazione, in sinergia con le altre istituzioni e con il contributo di esperti esterni, per alimentare la cultura della legalità e rendere consapevoli i ragazzi della pericolosità di alcune devianze, purtroppo molto insidiose e spesso sottovalutate.

La vicinanza e la tutela di ogni singolo studente nel periodo così delicato della crescita sono obiettivi strategici della nostra scuola: non verrà mai meno pertanto il nostro livello di attenzione, anche con il supporto prezioso delle famiglie, delle associazioni e delle istituzioni, per preservare e difendere i ragazzi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi