Guardie ecologiche volontarie ripuliscono la villa comunale - Geav scopre anche discarica abusiva in via Macchione
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 24/09/2018

Guardie ecologiche volontarie ripuliscono la villa comunale

Geav scopre anche discarica abusiva in via Macchione

Vasto: guardie ecologiche volontarie"Abbiamo raccolto 22 sacchi di foglie e deiezioni canine". Marco Cannarsa, responsabile delle guardie ecologiche volontarie di Vasto, traccia il bilancio della giornata che l'associazione ambientalista ha dedicato alla pulizia della villa comunale.

Ieri quattro attivisti, armati di rastrelli e buste dell'immondizia, hanno ripulito il parco del centro storico.

"La villa si chiama comunale perché è di tutti e tutti ne siamo responsabili. Non si possono solo dare le colpe agli altri senza fare un minimo del proprio dovere. E' stato emozionante ricevere molti complimenti dai passanti che hanno apprezzato il nostro lavoro. Una signora ha perfino insistito per lasciarci una donazione da 10 euro. Tante sono le persone che ci hanno chiesto di partecipare alla giornata ecologica che molto presto organizzeremo".

Nei giorni scorsi, l'area verde era stata sporcata per l'ennesima volta dagli ignoti partecipanti ai tanti festini notturni che si svolgono nei fine settimana. I due giardinieri in servizio avevano ripulito le aiuole.

I volontati della Geav hanno anche scoperto e segnalato alla polizia locale rifiuti abbandonati in via Macchione. Le periferie e le campagne sono disseminate di micro discariche.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi