CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 13/08/2018

Selvaggia Lucarelli: "Mia madre si è persa a Vasto". In corso le ricerche

Forze dell’ordine cercano la donna. Appello anche su Facebook

L'appello pubblicato da Selvaggia Lucarelli su FacebookHa pubblicato sul suo profilo Facebook un appello attorno alle 22,10 di stasera. 

"Mia mamma è in Abruzzo, a Vasto. Oggi pomeriggio alle 14 è andata all'ospedale del centro di Vasto perché si era fatta male a un gomito. L'hanno fasciata e lasciata in una stanza per fare la risonanza e da quel momento è sparita. Soffre di Alzheimer, non si era mai persa". Selvaggia Lucarelli pubblica la foto di sua madre e chiede a chiunque l'abbia vista di segnalarla. Forze di pubblica sicurezza e protezione civile hanno avviato le ricerche. 

"L'allarme alle forze dell'ordine è stato dato alle 6 del pomeriggio, ora è notte e non si trova. Io sono in Perù, mio fratello e i miei parenti stanno cercando di fare il possibile ma serve che la si cerchi in fretta perché è notte, ha 75 anni e sarà spaventata chissà dove. Se siete in quella zona e potete darmi una mano non neppure io come (parlo specialmente a forze di polizia e carabinieri) è vestita di nero, ha un cappello di paglia, un braccio fasciato. Si chiama Nadia. Se avete notizie, il numero di mio fratello Fabio_ 392 0934121".

Più tardi, rispondendo a un commento: "La zona di Cupello potrebbe essere quella buona in cui cercarla. Arrivata segnalazione attendibile".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi