Villa comunale, anche i pesci tornano nel laghetto: recuperati dalle guardie ecologiche - Erano stati spostati nella fontana durante la pulizia dello specchio d’acqua
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 11/08/2018

Villa comunale, anche i pesci tornano nel laghetto: recuperati dalle guardie ecologiche

Erano stati spostati nella fontana durante la pulizia dello specchio d’acqua

Vasto, villa comunale: il recupero dei pesci dalla vasca della fontanaAnche i pesci tornano a nuotare nel laghetto della villa comunale di Vasto.

Sono state le guardie ecologiche ambientali volontarie, capitanate da Marco Cannarsa, a raccogliere delicatamente uno a uno gli esemplari dalla fontana dell'area verde e a trasferirli nello specchio d'acqua da poco fatto ripulire dall'amministrazione comunale. 

Erano stati proprio i lavori di pulizia a rendere necessario il temporaneo spostamento di centinaia di animali, tra tartarughe e pesci, dal laghetto alla vasca della fontana.

Se ne era occupato, il 3 luglio scorso, il gruppo comunale di protezione civile.

E' durato circa quattro ore l'intervento eseguito ieri dalle guardie ecologiche volontarie, da alcune settimane istituite anche a Vasto. 

Le foto che pubblichiamo sono di Patrizia De Rosa, attivista del sodalizio ambientalista.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi