Turisti francesi investiti, carabinieri rintracciano automobilista e lo denunciano - Le indagini
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 11/08/2018

Turisti francesi investiti, carabinieri rintracciano automobilista e lo denunciano

Le indagini

E' stato identificato e denunciato per lasioni e omissione di soccorso l'automobilista vastese che ieri sera ha investito due turisti francesi a Vasto Marina. 

Visionando le immagini della videosorveglianza installata nell'area dell'incrocio tra la statale 16 e la strada che conduce alla stazion e di Vasto-San Salvo, i carabinieri hanno individuato l'auto, una Mercedes SLK, risalendo poi al conducente, che è stato rintracciato. Nei suoi confronti è scattato il deferimento alla Procura di Vasto, che coordina le indagini sull'accaduto. 

La prima notizia - E' caccia all'auto pirata che ha investito due pedoni nella tarda serata di ieri a Vasto Marina.

Erano circa le 23,30, quando due turisti francesi stavano attraversando la statale 16 nei pressi dell'incrocio con la strada  che conduce alla stazione ferroviaria Vasto-San Salvo. Mentre avevano già impegnato la carreggiata, i due malcapitati sono stati travolti da una macchina in transito.

Sul posto il 118, che ha trasportato i feriti all'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto. Il traffico ha subito rallentamenti durante le operazioni di soccorso.

I carabinieri hanno aperto un'indagine.

I militari della Compagnia di piazza Dalla Chiesa, agli ordini del maggiore Amedeo Consales, cercano la Mercedes SLK che hanno individuato nelle immagini della videosorveglianza. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi