Contrasto al commercio abusivo su litorale, a Casalbordino controlli in stazione - Nei giorni scorsi operazione di polizia locale, carabinieri e guardia di finanza
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Casalbordino   Cronaca 10/08/2018

Contrasto al commercio abusivo su litorale, a Casalbordino controlli in stazione

Nei giorni scorsi operazione di polizia locale, carabinieri e guardia di finanza

Operazione interforze mercoledì scorso a Casalbordino per contrastare il commercio abusivo sul lungomare. Polizia locale, carabinieri e guardia di finanza hanno intercettato diversi venditori, tutti stranieri, che scendevano dal treno alla stazione ferroviaria di Casalbordino con borse e sacchi carichi di merce di vario tipo da vendere in spiaggia. 

Nei giorni scorsi l'aumentata presenza di abusivi aveva indotto l'amministrazione comunale a sollecitare questi controlli per arginare la vendita senza permessi e tutelare così le attività commerciali e gli operatori che agiscono secondo le regole. Diverse le persone, fermate prima che potessero raggiungere il lungomare, a cui le forze dell'ordine hanno chiesto di esibire i permessi per la vendita ottenendo risposta negativa e, di conseguenza, elevato sanzioni. Sequestrata anche la merce che gli ambulanti avrebbero dovuto vendere in spiaggia.

Le operazioni di controllo, con l'impiego di diverse unità, si ripeteranno anche nei prossimi giorni così da proseguire nell'azione di contrato al commercio abusivo durante la stagione estiva.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi