Rubano le chiavi dall’auto parcheggiata sul lungomare e svuotano l’appartamento - Disavventura per una famiglia di Cupello
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 08/08/2018

Rubano le chiavi dall’auto parcheggiata sul lungomare e svuotano l’appartamento

Disavventura per una famiglia di Cupello

Brutta sorpresa per una famiglia di Cupello che, ieri, è stata vittima di un "doppio" furto. Nell'autovettura, parcheggiata in viale Dalmazia, a Vasto Marina, erano state lasciate le chiavi di casa, "ma non erano in vista", racconta la figlia della proprietaria dell'auto. I malviventi hanno forzato la portiera e si sono impossessati dei documenti della macchina e hanno trovato le chiavi di casa. A quel punto si sono diretti verso la villetta di Cupello, hanno aperto la porta e, dopo aver anestetizzato il cane presente in casa, un alaskan malamute, hanno rovistato in tutte le stanze in cerca di denaro e preziosi da rubare. "Hanno rovesciato tutto, i cassetti, i letti - racconta la giovane - alla ricerca delle chiavi della cassaforte. Hanno aperto persino le scatole dei medicinali", senza però riuscire a trovare la chiave. Il tutto è avvenuto tra le 9 e le 10.45.

Quando la donna ha fatto ritorno a casa ha trovato il cane riverso a terra e la casa a soqquadro. Fortunatamente il cane, dopo qualche ora, ha ripreso le forze e non ha avuto conseguenze. "Nell'andare via - racconta ancora la giovane - hanno portato con loro le chiavi di casa e i documenti dell'auto" ed è quindi stato necessario cambiare in poco tempo tutte le serrature. La famiglia ha poi presentato denuncia per quanto accaduto.  

Dopo l'episodio subìto, tra l'altro avvenuto con modalità simili anche in altre circostanze sulla riviera, la giovane lancia anche un invito "a non lasciare assolutamente chiavi o documenti in auto quando si va al mare", per non incappare in una spiacevole situazione come quella capitata alla sua famiglia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi