Domenica la Festa del Ritorno: il Premio ’Silvio Petroro’ a Graziano Marcovecchio - Il 5 agosto l’appuntamento a Palazzo d’Avalos
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 01/08/2018

Domenica la Festa del Ritorno: il Premio ’Silvio Petroro’ a Graziano Marcovecchio

Il 5 agosto l’appuntamento a Palazzo d’Avalos

Domenica 5 agosto, alle 21, il Cortile di Palazzo d'Avalos ospiterà l'edizione 2018 della Festa del Ritorno. Organizzata dall’Associazione Pro Emigranti, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Vasto e con il contributo della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, l’iniziativa dedicata agli emigranti abruzzesi è giunta alla 43ª edizione.

Nell'occasione sarà consegnato il Premio Silvio Petroro a Graziano Marcovecchio, presidente di Pilkington Italia e dallo scorso luglio presidente nazionale di Assovetro [LEGGI]. Il premio consiste in una effige del Monumento all’Emigrante ed un assegno di cinquemila euro che sarà devoluto in favore di iniziative, istituzioni ed enti di valore sociale, morale e culturale. Intitolato a Silvio Petroro, padre del fondatore dell’Associazione, viene assegnato annualmente a personaggi illustri legati all’Abruzzo.

Durante la serata sarà consegnato anche il riconoscimento Teniamoli d’Occhio assegnato alle giovani speranze del territorio, che hanno conseguito significativi traguardi nell’ambito della propria attività. 

Nel corso della manifestazione sono previsti  momenti dedicati allo spettacolo con la partecipazione dei Camaleonti, le cui storiche canzoni saranno alternate dalle poesie in dialetto vastese recitate da Antonio Muratore e Carmela Camperchioli.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi