CHIUDI [X]
 
San Salvo   Attualità 20/07/2018

Marcello, Raspa, Marinelli e Zinni: "Non abbiamo partecipato al flash mob, ma mangiato un gelato"

Le precisazioni dei quattro amministratori sansalvesi

Al centro Marcello e Marinelli, sullo sfondo Raspa e ZinniGli assessori Tonino Marcello e Fabio Raspa e le consigliere comunali Elisa Marinelli e Marica Zinni si tirano fuori dal flash mob. Lunedì sera, infatti, non stavano partecipando alla protesta in via Magellano alla marina [LEGGI], ma "hanno mangiato un gelato e poi si sono trasferiti presso il pub dove alcuna manifestazione era in corso"

È quanto emerge dalle precisazioni inviate alla redazione di zonalocale.it firmate dai quattro esponenti della maggioranza sansalvese presenti quella sera nello stesso luogo solo per un caso. 

Marcello (assessore alle Attività produttive), Raspa (assessore alla Sicurezza), Zinni e Marinelli infatti affermano: "I sottoscritti non hanno partecipato ad alcun flash mob. I consiglieri e assessori vivono per fortuna la città, trascorrendo molte serate nella zona marina (peraltro l'assessore Marcello d'estate vive proprio in via Magellano). I sottoscritti hanno mangiato un gelato e poi si sono trasferiti presso il pub (quindi in un luogo privato) dove alcuna manifestazione era in corso. Se l'assessore Marcello è stato fermato da alcuni operatori si ritiene che, per buona educazione e dovere istituzionale, si debba rispondere agli interlocutori. La manifestazione era presidiata dalle forze dell'ordine. I sottoscritti non hanno assistito ad alcun atto di violenza né verbale né fisica".

Alla luce delle precisazioni, sottolineiamo che i nostri cronisti non hanno le traveggole. La presenza nel luogo della protesta dei quattro membri della maggioranza – come dimostrato dalla foto pubblicata – è stata notata e riportata anche da altre tre testate giornalistiche, ci fa specie che la precisazione sia stata richiesta solo a zonalocale.it.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi