Di Cicco e i suoi meravigliosi trabocchi in miniatura: oggi ultima serata della mostra - Esposizione a Casa Rossetti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 19/07/2018

Di Cicco e i suoi meravigliosi trabocchi in miniatura: oggi ultima serata della mostra

Esposizione a Casa Rossetti

Francesco Di Cicco con una delle sue opere esposte nella Sala RossettiPazienza nella ricerca dei materiali, attenzione certosina ai particolari, creatività: sono le doti di Francesco Di Cicco, che anche quest'anno ha allestito la sua ormai tradizionale mostra di trabocchi in miniatura. Oggi l'ultima serata dell'esposizione al piano terra di Casa Rossetti, lungo la panoramica loggia Amblingh. 

Da Vasto a Ortona la costa è caratterizzata da scogliere, con strane macchine da pesca che hanno il nome di Trabocchi. Esse collegano la terra con il mare. Sono antichissime strutture che, pur nella loro fragilità, da centinaia di anni resistono alle mareggiate e alle intemperie.

I Trabocchi sono costruiti con travi in legno ed altro materiale di recupero, come fili di ferro, e tavole varie. Francesco Di Cicco è nato a Vasto dove vive e lavora. Ha un grande rispetto per il mare e per i suoi tesori. tra i vari hobby ha, al primo posto la realizzazione di modellini di Trabocchi in legno riprodotti in varie scale, con diversi materiali, legno, conchiglie raccolti da lui stesso nelle splendide calette di Vasto.

Con le sue varie mostre e dopo essere stato invitato in alcune trasmissioni televisive,ha riscontrato un notevole interesse dei telespettatori per le opere da lui realizzate con amore e passione, si è ripresentato anche quest'estate alla critica e al pubblico con nuove opere. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi