Valori nella norma: a Punta Penna e San Salvo Marina le acque tornano balneabili - Stamattina i risultati dei nuovi esami, ipotesi sversamenti
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 14/07/2018

Valori nella norma: a Punta Penna e San Salvo Marina le acque tornano balneabili

Stamattina i risultati dei nuovi esami, ipotesi sversamenti

Punta PennaA Vasto e San Salvo tornano nella norma i valori che stabiliscono la balneabilità delle acque. Questa mattina i tecnici dell'Arta hanno reso noti i risultati dei nuovi esami.
In entrambi i casi i nuovi valori sono prossimi allo zero.

A Punta Penna quindi si può tornare a fare il bagno dopo l'ordinanza di divieto emessa per un superamento di 20 UFC a 650 metri da Punta della Lotta, in piena riserva naturale [LEGGI].

Stesso discorso a San Salvo Marina dove l'allarme è rientrato. Qui il superamento dei valori-limite era stato molto più alto: 750 UFC (su 200) [LEGGI]. Oggi l'Arta ha comunicato al dirigente del settore Ambiente il ripristino delle condizioni di balneabilità.

Si è trattato quindi di innalzamenti improvvisi e transitori verificatisi in punti dove non ci sono scarichi. Circostanza, questa, che fa pensare a possibili sversamenti in mare poi riversatisi sulla costa. 

Sul caso di Punta Penna, l'assessore all'Ambiente, Paola Cianci, ha spiegato che la documentazione è stata inoltrata alle autorità competenti; la speranza, quindi, è che si faccia luce sull'origine dell'inquinamento che ha portato alla chiusura dello specchio di mare per un giorno.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi