Ospedale, Lello Villani va in pensione. Il primario: "Lui in festa, io in lacrime" - Il ringraziamento di Maria Amato
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Personaggi 07/07/2018

Ospedale, Lello Villani va in pensione. Il primario: "Lui in festa, io in lacrime"

Il ringraziamento di Maria Amato

Lello Villani (a sinistra) con Maria Amato (foto tratta dal profilo Facebook di Maria Amato)All'ospedale San Pio da Pietrelcina la sua mancanza si sentirà. Lello Villani, coordinatore del personale tecnico di radiologia, va in pensione e il primario, Maria Amato, lo ringrazia pubblicamente.

"Odio - scrive la dottoressa - i saluti, questo senso incombente di trasformazione, l'idea di partenza che da sempre lego all'ultimo giorno.
Oggi, un altro ultimo giorno di lavoro, un altro pensionato, l'ennesino dissanguo della radiologia di Vasto. Lello Villani ha chiuso in festa e io in lacrime.

Eccoli i coordinatori del mio percorso da primario, ho avuto fortuna, loro due sono spalle forti, tenaci, creativi, di grande umanità. I tecnici con cui lavoro sono bravi professionisti e brave persone, legami, pezzi di cuore, Lello un fratello, la soluzione di tanti problemi, sempre disponibile, la dimostrazione che idee diverse non dividono se ci si rispetta. Per me, per i miei giorni difficili c'è sempre stato.

Mi mancherà anzi già mi manca ma il lavoro è questo: ci si incontra, si dividono anni di servizio, formazione, tensioni, risate, feste e dolori, poi ognuno ha i suoi anni e i suoi percorsi. Oggi mentre si faceva un brindisi li ho guardati, tutto il personale presente, li ho guardati uno per uno, come se fossi distante e ho visto la mia vita, una parte importante, una parte felice e ho sentito una punta di dolore per quest'ultimo grande cambiamento, e per gli anni che passano. Ecco, passano gli anni, è questo il vero motivo del magone e i cambiamenti diventano faticosi. 
L'altra foto è un simbolo: il tempo non passa invano se ci si mette in gioco davvero.
Finora sono parole di cuore, a Lello Villani una sola parola del suo primario: Grazie!". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi