Due anni di orrore: minorenne ricattata per avere prestazioni sessuali - Arrestati all’alba due minori vastesi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 04/06/2018

Due anni di orrore: minorenne ricattata per avere prestazioni sessuali

Arrestati all’alba due minori vastesi

Sono due i minori vastesi arrestati questa mattina accusati di aver costretto una ragazzina di 16 anni a compiere atti sessuali per evitare che venissero diffuse sul web foto e video che la ritraevano in atteggiamenti compromettenti.

Antonella (nome di fantasia, ndr), 16 anni ancora da compiere, circa due anni fa ha conosciuto Marco (nome di fantasia, ndr), un ragazzino poco più grande di lei con il quale ha iniziato una frequentazione. Marco non si rivela però un fidanzato di cui fidarsi perché, a sua insaputa, riprende Antonella con il telefonino in atteggiamenti che la ritraggono nel compimento dei suoi primi approcci sessuali. Da quel momento inizia il suo incubo. Viene infatti costretta a continuare ad avere rapporti sessuali con lui, minacciando di pubblicare sul web i video che la riguardano. Antonella quindi lo asseconda, ma le richieste si intensificano, iniziando a coinvolgere altri coetanei che abusano di lei in gruppo. Uno di questi le offre uno spinello per “disinibirla”, fotografandola con il cellulare mentre fuma.

A questo punto, stanca, la ragazza decide di recarsi dai Carabinieri per denunciare il tutto descrivendo situazioni gravi, pesanti ed inquietanti. Così partono le indagini e, proprio durante l’audizione, Antonella riceve ulteriori richieste di incontri da parte dei due giovani che, con tono minaccioso, sollecitano l’appuntamento. Il giorno successivo, sotto il coordinamento della Procura dei Minori de L’Aquila, Antonella si reca all’appuntamento e i Carabinieri restano in osservazione ed intervengono. A questo punto vengono sequestrati smartphone e tablet, individuando i file video indicati dalla ragazza.

I due ragazzi sono stati arrestati all’alba di oggi e sono stati tradotti nell’Istituto penale per Minorenni di Casal del Marmo di Roma e dovranno rispondere di riduzione in schiavitù, pornografia minorile, violenza sessuale di gruppo, violenza privata e atti persecutori.

Il video in diretta della conferenza stampa dei Carabinieri

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Per 2 anni minorenne vittima di ricatti e abusi

L'intervista al maggiore Amedeo Consales, comandante della Compagnia carabinieri di Vasto - Servizio di Giuseppe Ritucci - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi