Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 28/05/2018

Lorenzofacciungoal e Condividiamo, dopo un anno, i numeri del lavoro nel sociale

Supporto gratuito a famiglie colpite da lutti e a chi invece è in attesa di adozione

Sono tante le persone che nell’ultimo anno si sono avvalse del supporto delle associazioni Lorenzofacciungoal e Condividiamo, usufruendo di esperti del settore ma anche solo di un semplice conforto. Ad un anno esatto dalla presentazione dei progetti sostenuti dall’assessorato alle Politiche Sociali, è tempo di bilanci e di fare il punto della situazione.

La Casa di Lorenzo, inaugurata un anno fa in via Rosato a Lanciano, è stata punto di incontro e di riferimento per tante famiglie, circa 20 a settimana, che si sono trovate a vivere la malattia di un proprio caro o un’esperienza luttuosa. Psicologi e personale qualificato hanno accompagnato le famiglie in questo tortuoso percorso e, annunciano dall’associazione, il prossimo passo sarà essere presenti anche nel reparto di oncologia dell’ospedale di Lanciano, per dare un mano in più, sempre gratuitamente.

L’associazione Condividiamo, invece, che si rivolge a quanti hanno adottato un bambino o sono in via d’adozione, ha organizzato numerosi incontri da settembre 2017 ad aprile 2018, presentando la strada dell’adozione sotto tutti i suoi aspetti e raccontando diverse esperienze. Negli ultimi 2 anni sono più di 40 le coppie che si sono rivolte all’associazione e, attualmente, sono 12 quelle che stanno per iniziare il percorso dell’adozione e che si sono affidate a Condividiamo in attesa dell’arrivo del proprio bambino.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi