Una vita nel mondo della scuola: "Grazie alle maestre Michelina Murazzo e Rosalia Alfini" - Le due insegnanti della scuola dell’infanzia Santa Lucia vanno in pensione
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Personaggi 26/05/2018

Una vita nel mondo della scuola: "Grazie alle maestre Michelina Murazzo e Rosalia Alfini"

Le due insegnanti della scuola dell’infanzia Santa Lucia vanno in pensione

In una giornata di festa alla scuola dell'infanzia Santa Lucia [LEGGI] grande commozione per il saluto alle maestre Michelina Murazzo e Rosalia Alfini che, al termine di questo anno scolastico, andranno in pensione. "Hanno speso una vita nel mondo dell'educazione con dedizione, passione e competenza", ha detto nel salutarle la dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Rossetti, Maria Pia Di Carlo.

Alle due insegnanti, che hanno educato con affetto tante generazioni di bambini, il sindaco Francesco Menna e l'assessore Anna Bosco, presenti alla festa di fine anno, hanno consegnato una targa ricordo. E poi l'omaggio dei loro bambini, quelli che in questi ultimi anni hanno accompagnato nelle prime e fondamentali fasi della crescita, e dei genitori che hanno voluto così dimostrare affetto e riconoscenza nei loro confronti. Fiori colorati, girasoli e due palloncini a forma di cuore con un messaggio semplice ma efficace: "Grazie". 

Al termine dell'anno scolastico le due insegnanti saluteranno il mondo della scuola e dell'educazione. "Ma sappiate che continueremo a coinvolgervi nei nostri progetti per la vostra grande competenza", ha annunciato la dirigente Di Carlo.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi