Ventinovenne russo morto investito, sulla statale 16 la perizia per ricostruire la dinamica - Stamani i rilievi ordinati dalla Procura di Larino
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 14/04/2018

Ventinovenne russo morto investito, sulla statale 16 la perizia per ricostruire la dinamica

Stamani i rilievi ordinati dalla Procura di Larino

I rilievi eseguiti stamani sulla statale 16Si è svolta stamani la perizia ordinata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Larino nell'ambito delle indagini sulla morte del 29enne russo morto investito nell'autunno scorso sulla statale 16.

Il tragico impatto è avvenuto il 22 ottobre nel tratto compreso tra Montenero di Bisaccia e Petacciato. Stamani le operazioni peritali eseguite dai consulenti tecnici d'ufficio, l'ingegner Fabio Clave e il perito infortunistico Stefano Moretti, incaricati di eseguire i rilievi necessari a ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Al sopralluogo erano presenti avvocati e periti di parte. 

La magistratura molisana vuole chiarire le cause del tragico episodio. Mtsilav Ivoninskii, 29 anni, risiedeva ad Atri ed era operaio in un'azienda della zona. Dopo un viaggio in treno, era sceso alla stazione di Termoli e poi si era avviato a piedi verso nord. Sulla statale 16 era sopraggiunta l'auto che l'aveva travolto, guidata da un 29enne vastese. 

Nel corso degli esami peritali,il traffico ha subito rallentamenti.

 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi