La Snam replica alla "carovana No Hub": "Senza i nostri impianti, forniture di gas a rischio" - Questa mattina è partita la marcia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Attualità 06/04/2018

La Snam replica alla "carovana No Hub": "Senza i nostri impianti, forniture di gas a rischio"

Questa mattina è partita la marcia

Una parte degli impianti StogitDopo la partenza da Montalfano della carovana No Hub del Gas, dalla Snam arriva la replica a quanto sostenuto dai promotori dell'iniziativa [LEGGI].

"La centrale fiume Treste è un impianto sicuro e a basse emissioni, al pari di tutti gli altri siti di stoccaggio italiani. Senza questi impianti non potrebbero essere garantite forniture energetiche stabili e sicure alle nostre case e alle nostre industrie, in un contesto di declino della produzione nazionale e di forti oscillazioni dei consumi stagionali". 

"L’attività di stoccaggio – continua la società – prevede il riutilizzo dei giacimenti esauriti, situati a 1.000-1.700 metri di profondità e consente di conservare il gas naturale nelle originarie condizioni di sicurezza in cui la natura lo ha custodito per milioni di anni, mantenendo inalterato lo stato dei luoghi e assicurando la salvaguardia dell’ambiente". 

"Per quanto riguarda il progetto di gasdotto interrato Rete Adriatica e la centrale di Sulmona, ribadiamo che non ci sono rischi per la salute e la sicurezza dei cittadini né problematiche relative alla sismicità. Snam è sempre disponibile al dialogo con le istituzioni e la popolazione per un confronto sulle proprie iniziative".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi