CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Casalbordino   Eventi 30/03/2018

A Casalbordino le suggestive marce funebri della Settimana Santa

Il rito della traslazione del Cristo e il concerto a Sant’Antonio

Foto Nicola TiberioÈ un rito antico e suggestivo quello che si è svolto ieri sera, Giovedì Santo, a Casalbordino. Al termine della messa in coena domini la statua del Cristo Morto è stata portata dalla chiesa del SS. Salvatore alla chiesa di Sant'Antonio di Padova, accompagnata dai fedeli, dal parroco don Silvio Santovito e dai Deputati della Settimana Santa. 

Nella chiesetta del centro storico casalese sono state poi eseguite le Marce Funebri della tradizione casalese. Con il maestro Domenico Mancini, al violino, hanno suonato al violino Alessandro Pensa, al violoncello Fabrizio Fabiano, alla fisarmonica Antonio Angelucci e alle chitarre Giulio Di Rito, Sandro Del Monte, Luisa Di Giacomo e Paolo Pasquini. Una tradizione che affonda le radici nel tempo e che quest'anno è tornata a rinnovarsi coinvolgendo tante persone che si sono immerse in un clima di riflessione e preghiera.

Oggi i riti della Settimana Santa proseguiranno con l'esposizione del Cristo Morto nella chiesa di Sant'Antonio di Padova, poi l'uscita del 'Calvario' per le vie del paese con i Deputati e la banda città di Casalbordino. Nel pomeriggio la Via Crucis con cui si riporterà il Cristo nella chiesa del SS. Salvatore da cui, questa sera, uscirà la solenne preocessione del Venerdì Santo.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi