CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cultura 23/03/2018

Al Teatro Rossetti "Le Notti Bianche" di Dostoevskij con le musiche del maestro Bellafronte

Appuntamento domenica 25 marzo alle ore 19

Domenica 25 marzo alle ore 19,00 grande attesa per “la prima della Prima” del nuovo evento al Teatro Rossetti: Le Notti Bianche di Fëdor Dostoevskij con le musiche di Raffaele Bellafronte.

Adattamento di Biancamaria D’Amato

Traduzione di Mirella Meringolo

Regia di  Giorgio Bongiovanni

Con:

Giorgio Bongiovanni e Biancamaria D’Amato

Gianluca Sulli, clarinetto

Antonio Anselmi, violino

Federica Vignoni, violino

Silvio Di Rocco, viola

Fernando Caida Greco, violoncello

Quattro notti scandite da altrettanti momenti musicali che evocano sogni e atmosfere rarefatte delle notti bianche Pietroburghesi e accompagnano per mano le due anime vaganti in una sorta di racconto parallelo tra musica e parole d’alto potere suggestivo.

Due storie si incontrano in una notte evanescente, in cui l’anima non trova requie alla ricerca del riposo. Due mondi si toccano in un’atmosfera irreale e magica. Un’ombra vagabonda, insonne, abitante di una solitudine notturna dominata dal sogno, durante una delle sue passeggiate notturne lungo le sponde del fiume di San Pietroburgo incontra un’altra solitudine che apre un varco nel suo mondo irreale. Una giovane donna, Nastenka, che sta vivendo in modo disperato la fine della sua storia d'amore, entra nella vita del “Sognatore” stravolgendone i ritmi. Il suo cuore è colmo di passione e di speranza in attesa dell'improbabile ritorno di un uomo lontano. Il Sognatore e Nastenka mettono l’uno il cuore nelle mani dell’altra. Ma il sogno di Nastenka si avvera con il ritorno del suo innamorato, e ciò renderà irrealizzabile il sogno dell’altro. Così per il Sognatore deve iniziare una nuova vita, in cui trionfa il ricordo di “…un minuto intero di beatitudine”. Nel volgere di sole quattro notti le due anime si raccontano, sperano, soffrono. Bastanoquattro notti per conoscersi, per sentire nascere un sentimento e vederlo trasformarsi.

Ingresso € 15 (studenti € 10) – Prevendita presso Biblioteca di Palazzo Mattioli

Apertura botteghino del Teatro un’ora prima dell’evento.

www.teatrorossetti.it

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi