A Casalbordino situazione critica: "Spazzati via un decennio di interventi sul litorale" - La nota di Nicola Bussoli, presidente dell’associazione A.Mare
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Casalbordino   Cronaca 22/03/2018

A Casalbordino situazione critica: "Spazzati via un decennio di interventi sul litorale"

La nota di Nicola Bussoli, presidente dell’associazione A.Mare

E’ bastato il colpo di coda primaverile di Burian per spazzare via un decennio di interventi contro l’erosione della costa casalese”. Nicola Bussoli, presidente dell’associazione A.Mare, che riunisce gli operatori turistici casalesi, a lanciare l’ennesimo grido di allarme per la situazione critica del litorale. “Milioni di euro in ripascimenti ripetuti, in pennelli inermi, scheletriti dalla furia delle onde e barriere colabrodo hanno sortito il solo effetto di rendere ancora più drammatica la situazione. Non è più a rischio la semplice stagione balneare, ma la stessa sopravvivenza del lungomare e delle contigue Via Bachelet e Via Alessandrini, raggiunte in questi giorni dalla furia del mare.

Dal fiume Osento, passando per la zona dunale, fino ad arrivare al fiume Sinello si snoda un vero e proprio percorso di guerra, fatto di immense distese di sassi e detriti, di stabilimenti fortini, con le fondamenta ammollo, di barche parcheggiate sulla strada. Da anni i balneatori hanno perso la possibilità di programmare anche solo la semplice pulizia di concessioni trasformatesi in pietraie dai confini inesistenti”, scrive Bussoli facendosi portavoce delle istanze di decine di operatori turistici. Ecco perché per l’associazione A.Mare “e ora di dire basta! Non è più possibile continuare con gli interventi rappezzo sulla base di progetti, magari validi sulla carta ma mai conclusi sul terreno, è necessario cambiare definitivamente l’approccio ad un problema gravissimo che deve veder impegnati le Amministrazioni locali, la Regione e gli operatori privati lungo strategie di intervento complessive e di lungo respiro, per iniziare quell’opera di risanamento della nostra costa da troppo tempo soltanto promessa”.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi