Finanza in ospedale, la Procura indaga su un dipendente del centro dialisi - "Visita" delle fiamme gialle stamattina
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 20/03/2018

Finanza in ospedale, la Procura indaga su un dipendente del centro dialisi

"Visita" delle fiamme gialle stamattina

Lente d'ingrandimento della Procura della Repubblica di Vasto sul centro dialisi dell'ospedale "San Pio da Pietrelcina" di Vasto.

Questa mattina la Guardia di Finanza ha visitato il reparto prelevando diversi faldoni (nel materiale prelevato non ci dovrebbero essere cartelle cliniche) e ascoltando uno dei dipendenti della struttura assistito dal proprio legale. Sulle indagini portate avanti dalle fiamme gialle coordinate dal comandante Marco Foladore vige il più stretto riserbo; l'inchiesta è nella fase preliminare.

Anche negli ambienti della Asl Lanciano-Chieti-Vasto sono poche le notizie in merito. "Non eravamo al corrente dell'indagine della fiamme gialle – Nelle prossime ore cercheremo di capire qualcosa in più", dice a zonalocale.it la responsabile dell'ufficio stampa, Licia Caprara.

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi