CHIUDI [X]
 
Vasto   Personaggi 01/03/2018

Il dottor Silla eletto presidente d’Abruzzo e Molise della Società italiana endoscopia digestiva

Prestigioso riconoscimento per lo specialista vastese

Michele SillaE' lo specialista vastese Michele Silla il nuovo presidente d'Abruzzo e Molise della Sied, società italiana di endoscopia digestiva.

"Le elezioni si sono tenute nella sede interregionale di Pescara e il nuovo consiglio direttivo resterà in carica per il prossimo triennio", spiega una nota della Sied. Il dottor Silla, già responsabile dell'unità operativa semplice di endoscopia digestiva dell’ospedale San Pio di Vasto e, dallo scorso mese di agosto, responsabile facente funzioni dell'unità operativa di Gastroenterologia, subentra al presidente uscente, dottor Adriano Lauri". 

"È un prestigioso riconoscimento da parte dei soci Sied", commenta il nuovo presidente. "In continuità con il consiglio direttivo uscente, sicuramente una delle priorità dell’Area regionale Abruzzo-Molise resta quella di incentivare l’attività scientifica e di formazione, in linea, del resto, anche con quelle che sono le indicazioni nazionali Sied".

Gli altri componenti il consiglio direttivo sono il segretario, Angelo Milano di Chieti, e i consiglieri Mariangela Spezzaferro di Penne, Rando Giacomo di Pescara e Giuseppe Alessandro Pirozzi di Campobasso. 

La Società Italiana di Endoscopia Digestiva è stata fondata a Verona il 28 dicembre del 1960 da un gruppo di medici particolarmente interessati alla Gastroenterologia ed alla Endoscopia diagnostica ed operativa. Conta attualmente circa 2000 iscritti. La Sied è strutturata in sezioni regionali che hanno un proprio consiglio direttivo, responsabile delle attività regionali scientifiche e dei meetings.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi