Va in pensione l’ispettore Nicola Fitti, per 37 anni al Commissariato di Vasto - Entrato nel ’77 in polizia, è stato prezioso collaboratore dei dirigenti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Personaggi 28/02/2018

Va in pensione l’ispettore Nicola Fitti, per 37 anni al Commissariato di Vasto

Entrato nel ’77 in polizia, è stato prezioso collaboratore dei dirigenti

Il saluto del dirigente Capaldo a Nicola FittiUltimo giorno in servizio per l'ispettore superiore di polizia Nicola Fitti che, dopo 41 anni di servizio lascia la divisa. Entrato in Polizia di Stato nel 1977 ha prestato per quattro anni servizio a Roma, città che in quel periodo viveva un periodo di allerta massima sotto il profilo della sicurezza e dell'ordine pubblico.

Poi per lui c'è stato un passaggio a Chieti prima dell'arrivo al Commissariato di Vasto nel 1981. Nel corso dei 37 anni in servizio in città, un record di longevità professionale, è stato prezioso collaboratore dei dirigenti che si sono succeduti alla guida degli uffici vastesi. 

Per lui è arrivato il momento del meritato riposo e, nel ricevere il suo tesserino, il commissario capo Fabio Capaldo lo ha ringraziato a nome di tutti i colleghi per il servizio svolto a favore della collettività. 

Tutti i colleghi oggi lo hanno salutato con affetto augurandogli una serena pensione. All'ispettore Fitti auguri anche dalla redazione di Zonalocale.it.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi