Lanciano   Attualità 23/02/2018

Scambio culturale tra scuola Mazzini e quattro Paesi europei

Laboratori e lezioni digitali per confrontarsi in Europa con le nuove tecnologie

Alunni, docenti e rappresentanti di quattro Paesi europei, saranno ospiti della scuola secondaria di primo grado “G. Mazzini” dell’Istituto comprensivo “M. Bosco” di Lanciano dal 5 al 10 marzo prossimi.

I Paesi partecipanti sono Svezia, Polonia, Romania e Turchia che, insieme alla scuola della nostra città, hanno aderito al Progetto Erasmus Plus dal titolo “Modern classes for digital natives”. Sarà una settimana all’insegna di laboratori e lezioni digitali, che vedranno 15 alunni e 10 insegnanti dei vari Paesi cimentarsi nella realizzazione e presentazione di percorsi pluridisciplinari attraverso l’uso delle moderne tecnologie oggi a disposizione. 

Non mancheranno uscite sul territorio e momenti di convivialità, che faranno da corollario a giornate di dialogo e confronto. I prossimi incontri progettuali si terranno in Polonia, Romania e Svezia, dove ogni volta tre dei nostri alunni, accompagnati da due docenti, rappresenteranno l’Istituto frentano. 

“Il nostro Istituto ritiene che il confronto tra docenti e alunni dei vari Paesi possa essere di forte stimolo alla creazione di un'Europa più unita, di culture e tradizioni sempre più vicine. - afferma la dirigente scolastica Mirella Spinelli - Nell’epoca della digitalizzazione, della comunicazione facilitata e immediata, questo progetto centra pienamente l’obiettivo di avvicinare l’educazione e l’istruzione al modo di apprendere dei nativi digitali”. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi