CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 12/02/2018

Colpo pomeridiano a San Salvo: rubate ventricine e soppressate

La titolare: "Chi ha visto parli"

Il banco frigo messo a soqquadro dai ladri4 ventricine da un 1,5 kg, 3 soppressate, 1 spianata, 5 confezioni di Grana Padano a fette, 5 confezioni di Parmigiano Reggiano a fette, provolone e confezioni di mortadella a fette per un valore complessivo che supera i 200 euro. È questo il bottino (rigorosamente sottovuoto) del furto avvenuto ieri pomeriggio nel negozio di alimentari "Primizie della Puglia" di via Duca degli Abruzzi a San Salvo.

Come raccontato dalla proprietaria, Cristina Pappadopola, a zonalocale.it, i ladri (o il ladro) hanno agito in pieno pomeriggio, verso le 18.30. Prima di forzare la porta con una spranga, gli stessi hanno girato la telecamera di videosorveglianza puntata sull'ingresso.
Una volta dentro, hanno fatto fatto razzia nel banco frigo; hanno anche aperto la cassa, trovandola vuota. Le monete usate solitamente per il resto sono state lasciate lì. 

"Siamo arrivati alla frutta. Pare inoltre che nessuno abbia visto niente", è il commento amaro della commerciante alle prese con il primo furto in 10 anni di attività. A scoprirlo è stato il marito che stava passando lì vicino.
Il furto è stato denunciato ai carabinieri di San Salvo, l'invito è che chi ha visto qualcosa parli, anche perché il colpo è avvenuto in una zona centrale, di pomeriggio, mentre in centro si stava svolgendo la festa di carnevale, "È impossibile che nessuno abbia visto niente. Per girare la telecamera sicuramente sono saliti su uno dei bancali".

L'appello della commerciante è però anche un altro. Tutti i prodotti rubati sono sottovuoto, facilmente piazzabili sul mercato, "Chi compra dovrebbe chiedersi la provenienza della merce". Gli ultimi furti d'alimenti (ad esempio quelli, numerosi, messi a segno a Vasto a inizio gennaio) fanno però pensare che dall'altra parte c'è chi (magari operante nel settore della ristorazione) è disposto a comprare prodotti a basso costo di dubbia provenienza senza farsi troppe domande.

Guarda le foto

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi