Cadavere di un settantenne trovato in casa, Procura e carabinieri indagano per chiarire le cause - Sequestrata la casa, la magistratura ha aperto un’inchiesta
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Monteodorisio   Cronaca 05/02/2018

Cadavere di un settantenne trovato in casa, Procura e carabinieri indagano per chiarire le cause

Sequestrata la casa, la magistratura ha aperto un’inchiesta

Monteodorisio: la casa in cui è stato trovato il cadavere è stata sequestrataIl cadavere di un uomo di 69 anni, Antonio Lizzi, è stato trovato stamani in un'abitazione di Monteodorisio. 

L'uomo – che viveva da solo in via Vecchia per Monteodorisio – è stato trovato privo di vita all'interno della sua abitazione, che è stata sequestrata dai carabinieri della Compagnia di Vasto, agli ordini del maggiore Amedeo Consales

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto ha aperto un'inchiesta per chiarire le cause del decesso, su cui rimane un punto interrogativo.

L'autorità giudiziaria ha eseguito nelle scorse ore un sopralluogo insieme ai carabinieri e al medico legale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Pietro Falco. Il sopralluogo è terminato alle 7 di stamani. Molto probabilmente verrà disposta l'autopsia.

In paese la notizia si è diffusa nel giro di poche ore, gettando tutti nello sconforto.

GLI AGGIORNAMENTI

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi