Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 02/02/2018

Ladri fanno razzia negli spogliatoi delle giovanili della Vasto Basket: rubati soldi e cellulari

Furto durante l’allenamento in via Madonna dell’Asilo

Il palazzetto dello sport di via Madonna dell'AsiloRazzia di telefoni e denaro durante l'orario d'allenamento. Un film già visto qualche settimana fa e che si è ripetuto mercoledì sera in via Madonna dell'Asilo a Vasto.

Questa volta le vittime sono i ragazzi di una delle formazioni giovanili della Vasto Basket (che utilizza la struttura solo per alcune ore, quando nell'altro palazzetto gestito dalla società ci sono altre squadre). Mentre in campo era in corso l'allenamento, intorno alle 20, ignoti hanno forzato una delle finestre del palazzetto dello sport del "Pantini-Pudente" per poi rovistare in borsoni e giacche. 

Il bottino è stato di tre smartphone e qualche decina di euro rubati a quattro giovani sportivi diversi. Il colpo non è stato più ricco solo per questione di tempo: chi ha agito è andato via a causa dell'imminente rientro dei ragazzi. "Servirebbe un maggiore controllo del territorio durante l'intero arco della giornata, altrimenti la delinquenza può agire impunita", dice a zonalocale.it la madre di uno dei ragazzi derubati.

Un episodio analogo si è verificato meno di un mese fa, il 10 gennaio scorso quando ignoti rubarono soldi e cellulari dai borsoni dei giovani della Vastese juniores negli spogliatoi del campo "Ezio Pepe" [LEGGI]. Nella stessa struttura sportiva la stessa sorte toccò l'anno scorso ai componenti della squadra del Real Porta Palazza, quando furono rubate anche carte di credito [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi