A pediatria arriva la Befana dei Ricoclaun - Regali e giochi con i volontari dell’associazione di clownterapia
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 06/01/2018

A pediatria arriva la Befana dei Ricoclaun

Regali e giochi con i volontari dell’associazione di clownterapia

Tradizionale appuntamento questa mattina in ospedale con la Befana dei Ricoclaun. Questa mattina, i volontari dell'associazione di clownterapia si sono recati nel reparto di pediatria del San Pio di Vasto per una mattinata di spensieratezza. Con la Befana Ricoclaun c'erano i clown Kimusky, Voccapè, Flo, Buondì, Pralina, Gigetta e Sbirulina.

"Tanti bambini, tanti genitori, tutti simpaticamente stupiti di vedere la Signora Befana - racconta la presidente dell'associazione, Rosaria Spagnuolo - . Hanno detto tutti che sono stati buoni e la Befana così ha donato caramelle e cioccolatini insieme a piccoli doni, con tanti sorrisi. Tante canzoncine e balli nelle stanze e nei corridoi per donare un momento di gioia, di colore, di simpatia.

Poi altri bambini aspettavano la Befana Ricoclaun, quelli della Casa di Accoglienza Genova Rulli, doni e dolcetti anche a loro, canzoncine e l’improvvisazione della famosa favola Cappuccetto Rosso e la Befana per creare anche con loro un momento allegro e simpatico".

Nel pomeriggio, poi, la Befana Ricoclaun incontrerà i bambini della parrocchia di San Giuseppe insieme al Movimento della Vita mentre ieri è stata impegnata, in anticipo su tutti i tempi, con i bambini della Parrocchia di San Marco. Noi Ricoclaun - sottolinea Rosaria Spagnuolo -  non doniamo solo il nostro tempo, prezioso e importante, non doniamo solo il nostro sorriso e la nostra simpatia, doniamo il nostro impegno e... tutto quello che facciamo, lo facciamo con il cuore".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi