Lanciano   Eventi 28/12/2017

Stefano di Matteo e Luciana Patullo sul palco delle Caltapie

Brani inediti e omaggi ai grandi della musica per l’ultimo appuntamento del 2017

Domani, venerdì 29 dicembre, alle ore 21, ci sarà l’ultimo concerto della sezione musicale della stagione alle Caltapie e vedrà sul palco Luciana Patullo insieme a Stefano di MatteoI due musicisti sono entrambi insegnanti AIGAM e si sono incontrati proprio durante il periodo di formazione svoltosi a Roma.

Luciana è molisana di origini e dopo aver vinto nel 2013 la borsa di studio “Working with music”, nell’ambito del Progetto Leonardo, si trasferisce a Vienna e lavora come insegnante di canto, improvvisazione e tecnica vocale. Dal 2013 al 2017 vive a Vienna, impara il tedesco e lavora come insegnante di propedeutica, di canto moderno e coro per adulti e per bambini.

Stefano di Matteo invece è un chitarrista che lavora ad ampio raggio spaziando dal live in solo o in gruppo, all'interazione con il teatro oppure produzioni video. Gestisce con l'associazione Teatro Possibile lo spazio de Le Caltapie e qui svolge attività didattica e lavora a nuove produzioni, musicali e teatrali.

Nelle canzoni di Luciana, cantate e suonate all'arpa celtica e al pianoforte, Stefano con le sue chitarre ha tracciato le sue linee di fuga, alzato orizzonti e modellato i profili. Uno spettacoli fatto di canzoni originali più qualche omaggio ad alcuni pilasti della canzone italiana e internazionale.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       

      Chiudi
      Chiudi