Condotta idrica rotta, domani 8 ore senz’acqua in zona carcere e Statale 16 nord - La Sasi: rubinetti a secco dalle 8 alle 16
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 11/12/2017

Condotta idrica rotta, domani 8 ore senz’acqua in zona carcere e Statale 16 nord

La Sasi: rubinetti a secco dalle 8 alle 16

Mancherà l'acqua per 8 ore, a partire da domattina, nella parte settentrionale del territorio comunale di Vasto: "Domani, 12 dicembre 2017 verranno eseguiti i lavori di riparazione, pertanto verrà sospesa la normale fornitura idrica dalle ore 8 alle ore 16 nel comune di Vasto per i soli utenti alimentati dal serbatoio di Borrello: casa lavoro di Vasto, zona carcere, zona Statale Nord".

Lo annuncia la Sasi spa, la società che gestiche il servizio idrico integrato (acqua potabile, fogne e depurazione) in 92 dei 104 comuni della provincia di Chieti. 

"A causa della rottura dell’addutrice principale Casalbordino–Borrello nel territorio comunale di Casalbordino, in corrispondenza dell’attraversamento del fiume Sinello, si comunica che, salvo imprevisti meteorologici, domani 12 Dicembre 2017 verranno eseguiti i lavori di riparazione, pertanto verrà sospesa la normale fornitura idrica dalle ore 8 alle ore 16 nel comune di Vasto per i soli utenti alimentati dal Serbatoio Borrello: Casa Lavoro di Vasto, Zona Carcere, Zona Statale Nord.
Per consentire l’esecuzione della riparazione è necessario occupare temporaneamente la corsia nord della Statale 16 Adriatica al km 504+100, l’orario di occupazione della strada sarà dalle ore 7 alle ore 17".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi