L’abbraccio della comunità Salesiana al nuovo parroco Don Massimiliano - Questa sera la messa di insediamento presieduta dall’arcivescovo Forte
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Eventi 25/11/2017

L’abbraccio della comunità Salesiana al nuovo parroco Don Massimiliano

Questa sera la messa di insediamento presieduta dall’arcivescovo Forte

Una celebrazione gioiosa e sentita ha dato ufficialmente il via alla missione pastorale di Don Massimiliano Civinini, nuovo parroco di San Giovanni Bosco. Il 50enne sacerdote toscano era arrivato a Vasto già a settembre, prendendo il posto di Don Francesco Pampinella, chiamato a guidare la Comunità Artemide Zatti di Roma. Questa sera l'arcivescovo di Chieti-Vasto Bruno Forte ha presieduto la messa a cui hanno partecipato tanti parrocchiani e i giovani delle associazioni che animano l'Oratorio Salesiano. Con lui anche Don Leonardo Mancini, superiore dell'Ispettoria Centrale Salesiana mentre sindaco Francesco Menna e il presidente comunale Peppino Forte hanno portato la vicinanza di tutta la città al nuovo parroco.

L'intervista a Don Massimiliano Civinini- LEGGI

Nella sua omelia monsignor Forte ha indicato a Don Civinini, da lui prontamente ribattezzato Don Max, le tre vie da seguire per essere un buon pastore per la comunità che gli è stata affidata. "Devi amare i tuoi parrocchiani, uno per uno, devi dire la verità a tutti, esprimendo con fermezza il giudizio di Dio e devi essere educatore e testimone della carità". Don Massimiliano ha vissuto con particolare emozione il momento in cui l'arcivescovo gli ha affidato la comunità parrocchiale di San Giovanni Bosco.

Poi, nel prendere la parola al termine della celebrazione, ha voluto ringraziare le persone incontrate nei suoi anni di sacerdote salesiano, i superiori che gli hanno affidato questo incarico e i confratelli che sono preziosi per la vita della parrocchia e dell'oratorio salesiano. E poi le sue parole rivolte agli educatori e agli animatori della realtà salesiana e ai tanti giovani che ha già potuto incontrare e conoscere in questi primi due mesi a Vasto. A monsignor Forte ha voluto consegnare una tessera dell'Oratorio, come segno di vicinanza dei giovani da lui guidati al pastore della Chiesa di Chieti-Vasto. E, poi, chiudendo la celebrazione, ha condiviso con i ragazzi la gioia del canto dedicato a Don Bosco di cui continuerà a portare avanti la missione insieme a tutta la Comunità Salesiana. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi