Furti al cimitero, il Comune sistemerà nuove lapidi - Ronde della protezione civile: "Ci sono le telecamere agli ingressi"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 08/11/2017

Furti al cimitero, il Comune sistemerà nuove lapidi

Ronde della protezione civile: "Ci sono le telecamere agli ingressi"

Due lapidi rubate al cimitero di Vasto

Il Comune di Vasto sistemerà nuove lapidi di marmo sui loculi depredati dai ladri. Lo riferisce la vittima di un furto ai danni della tomba di un familiare defunto dopo un colloquio in municipio con i responsabili del settore. 

Protezione civile - Ronde della protezione civile contro i furti al cimitero di Vasto. Dopo i fiori, i vasi, i cuscini, nelle notti scorse mani ignote hanno iniziato a far sparire anche le lapidi: due le lastre di marmo sparite da altrettanti loculi, come dimostrano le foto. 

Furti di lapidi al cimitero - LEGGI [CLICCA QUI]

"Due nostri uomini stanno pattugliando il cimitero: è un'attività di prevenzione dei furti", dice Eustachio Frangione, responsabile del Gruppo comunale di protezione civile. "Abbiamo anche le immagini delle telecamere: tutti gli ingressi sono videosorvegliati e le immagini confluiscono nella nostra centrale, dove rimangono registrate per una settimana. Ho contattato le forze dell'ordine per metterle a loro disposizione. Sto andando a riposizionare una telecamera che abbiamo trovato fuori posto".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi