Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 16/10/2017

Una domenica con gli ambulanti e in città scoppia la polemica

Merce poco adatta ad un corso e bancarelle di scarsa qualità?

Si è tenuta ieri, domenica 15 ottobre, la fiera “Ambulanti in città”, organizzata da Confcommercio Chieti, con il patrocinio del Comune di Lanciano e che ha portato lungo corso Trento e Trieste, Viale delle Rose e piazza Plebiscito, centinaia di bancarelle.

E se gli organizzatori si sono detti soddisfatti per la grande affluenza di persone a passeggio, complice anche la bella domenica di sole, non sono mancate le polemiche su merce ed espositori.

Già, sulle bancarelle non mancava proprio nulla: vestiti, intimo, fiori finti, baccalà e carta igienica, esposti, proprio come in un grande mercatone, in quello del dovrebbe essere il salotto buono della città. E allora via con le critiche, non solo a mezzo social. “E’ così che si vuole rilanciare il commercio in città?”, “è questo il tipo di merce che vogliamo far vendere lungo il nostro corso e davanti la nostra Cattedrale?”, sono solo alcune delle domande che hanno animato la domenica lancianese in un botta e risposta tra chi si è detto favorevole ed ha apprezzato il movimento nel centro città e chi, invece, avrebbe preferito una fiera diversa.

Insomma, Lanciano è disposta a vedere il proprio corso come un grande bazar ed a provare a coglierne i lati positivi oppure sarebbe forse stato meglio selezionare gli espositori come chiede qualcuno? La domanda resta aperta.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       
       

      Chiudi
      Chiudi