"Via Giulio Cesare come una foresta equatoriale, al Comune premio all’incuria" - La polemica. Il Nuovo Faro agli assessori: "Meno visibilità, più lavoro concreto"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 02/10/2017

"Via Giulio Cesare come una foresta equatoriale, al Comune premio all’incuria"

La polemica. Il Nuovo Faro agli assessori: "Meno visibilità, più lavoro concreto"

Vasto: vegetazione incolta in via Giulio Cesare"Il gruppo consiliare Il Nuovo Faro proporrà al prossimo consiglio comunale che venga attribuito un riconoscimento alla amministrazione comunale e ai competenti assessori ai Servizi, Luigi Marcello, e all’Ambiente, Paola Cianci, per la particolare cura con la quale si occupano del decoro urbano. Il premio va attribuito per il riuscito tentativo di creare una foresta equatoriale su via Giulio Cesare, nei pressi di importanti uffici pubblici quali le Poste centrali, la sede Inps e il Commissariato di pubblica sicurezza". La proposta provocatoria è contenuta in un comunicato stampa diramato oggi dalla lista civica di cui è leader Edmondo Laudazi.

"Peccato che il rigoglioso canneto renda impraticabili i marciapiedi ed impedisca la corretta circolazione stradale costituendo una palese situazione di pericolo. Questi amministratori, sempre inutilmente presenti sulla stampa, si occupino invece, di rendere effettivamente vivibile la città rimuovendo queste insopportabili situazioni manutentive frutto di incuria e disinteresse, non concepibili per una città di oltre 40mila abitanti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi