"Debito pubblico", al Rossetti il convegno con Carlo Cottarelli - A Vasto il direttore del Fondo Monetario Internazionale
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 21/09/2017

"Debito pubblico", al Rossetti il convegno con Carlo Cottarelli

A Vasto il direttore del Fondo Monetario Internazionale

Oggi, iovedi 21 settembre, alle ore 16:30, si terrà presso il teatro Rossetti di Vasto il convegno “Debito pubblico, strategie per il futuro: prospettive per giovani professionisti ed amministratori pubblici”.

L’incontro, promosso dall’AIGA sezione di Vasto, Anci Abruzzo ed Anci Giovani Abruzzo vedrà la partecipazione del dott. Carlo Cottarelli, Direttore Esecutivo del Fondo Monetario Internazionale già Commissario Straordinario della SpendingReview dei governi Letta e Renzi e del dott. Tommaso Miele, Presidente della Corte dei Conti – Sezione Giurisdizionale Abruzzo e sarà moderato dal dott. Alessio Falconio, direttore di Radio Radicale.

Al centro del dibattito la questione del debito pubblico, inteso come “macigno” sulle scelte di politica pubblica futura, viene declinata sulle possibilità di azione che interessano le nuove generazioni, siano esse impegnate nella loro attività privata e professionale, siano esse coinvolte in qualsiasi modo in scelte di vita pubblica. Un dibattito per capire dove si è agito male ieri, per programmare e crescere in modo virtuoso domani, senza rincorrere utopie, illusioni o fatalismi e catastrofismi.

Infatti, il convegno sarà l’occasione per presentare e discutere del libro di Cottarelli (intitolato appunto “Il Macigno”) e della situazione di giurisdizione ma anche di supporto istituzionale della Corte dei Conti Abruzzese agli enti locali regionali.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi