Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 21/09/2017

"Crisi idrica, ad aprile 2018 la diga di Chiauci sarà a pieno regime"

Paola Cianci, vicesindaca di Vasto: "Finanziamento da 4 milioni"

Chiauci, agosto 2017: la diga a secco nelle settimane della crisi idricaNella primavera del 2018 la diga di Chiauci entrerà a pieno regime. Nella speranza di evitare il ripetersi dell'emergenza idrica di questa estate.

"I lavori verranno appaltati entro novembre 2017 e la consegna degli stessi è prevista per aprile 2018", annuncia Paola Cianci, vicesindaca di Vasto, che ha partecipato all'incontro Regione-amministrazioni locali insieme a Giancarlo Lippis, assessore alle Politiche ambientali del Comune di San Salvo, Emidio Primavera, direttore del Dipartimento Opere pubbliche della Regione Abruzzo, e Vittorio Di Biase, ingegnere del Genio civile. 

Esiste un "accordo firmato il 21 agosto 2017 tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed il Consorzio di Bonifica sud, per un importo complessivo di 4 milioni di euro, destinati all’incremento della sicurezza e della funzionalità della diga di Chiauci e alla prosecuzione delle prove d’invaso sperimentale per permetterne il collaudo tecnico funzionale e l’entrata in normale esercizio".

"Questi progetti – commenta Cianci - denotano una grande attenzione da parte della Regione Abruzzo per il superamento delle criticità del sistema idrico del nostro territorio. Ci auguriamo che trovino concretizzazione nel breve periodo, poiché si tratta di interventi che contribuiranno a limitare i disagi causati dalle emergenze idriche, in particolar modo nel periodo estivo, per cui restano comunque necessari interventi strutturali sulle condutture e la realizzazione di un potabilizzatore”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi