È un 42enne teramano l’arrestato per l’incendio al distributore. Incastrato da telecamere - Probabile collegamento con il rogo della giostra
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 16/09/2017

È un 42enne teramano l’arrestato per l’incendio
al distributore. Incastrato da telecamere

Probabile collegamento con il rogo della giostra

Il benzinaio mentre cerca di spegnere le fiamme

È stato arrestato in flagranza di reato l'uomo fermato dai carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile ieri sera a Gissi con l'accusa di furto aggravato e incendio doloso [LEGGI]. Si tratta di un 42enne di Teramo, del quale sono state fornite solo le iniziali: V.F.

Il fermo è avvenuto intorno alle venti nel comune dell'entroterra vastese. Come ricostruito dalle forze dell'ordine: "In particolare, il V.F. con una banconota da 20,00 euro erogava a terra della benzina dalla pompa dopodiché, con un accendino, vi appiccava fuoco. Subito dopo, per assicurarsi la fuga, il malavitoso asportava un motociclo Malaguti ivi parcheggiato. Verificato ciò, gli uomini dell’Arma, coordinati dal Magg. Amedeo Consales, ponevano in essere un articolato dispositivo finalizzato alla ricerca dell’autore dei suddetti delitti, interessando tutte le pattuglie dislocate in Vasto e nell’alto vastese. Tale azione repressiva permetteva, qualche ora dopo, in Gissi di individuare e trarre in arresto il V.F. il quale si trovava ancora a bordo del motociclo rubato". 

Provvidenziale è risultato l'intervento del benzinaio e, successivamente, degli idranti dei vigili del fuoco che hanno escluso conseguenze imprevedibili [LEGGI]. "Nel frattempo – continua la nota dell'Arma – i carabinieri acquisivano le immagini dal sistema di video-sorveglianza istallato presso l’area di servizio de qua per mezzo delle quali i militari identificavano l’individuo responsabile del delitto e inoltre verificavano le azioni compiute da quest’ultimo prima e dopo il reato. Informato il P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Vasto, il V.F. veniva tratto in arresto ed associato alla Casa Circondariale e di Lavoro di Vasto. Il prevenuto dovrà rispondere di furto aggravato ed incendio doloso. Mentre il motociclo recuperato dai carabinieri veniva riconsegnato al legittimo proprietario".

L'inquietante episodio di ieri pomeriggio sembra essere collegato a quanto avvenuto durante la notte del 13 settembre a Vasto Marina, quando le fiamme hanno distrutto una giostra del luna park del lungomare [LEGGI].

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi