Tufillo, dopo il rave party restano degrado e sporcizia - Migliaia di giovani sulle rive del Trigno
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Tufillo   Attualità 18/08/2017

Tufillo, dopo il rave party
restano degrado e sporcizia

Migliaia di giovani sulle rive del Trigno

Camper e auto presenti il primo giorno"Lascia libero il tuo cuore". Era questo il messaggio all'entrata del rave party tenutosi dal 13 al 16 agosto sulle rive del fiume Trigno in territorio di Tufillo, a pochi metri dall'area artigianale. 
I primi camper sono arrivati nella prima serata del 13, in poche ore i veicoli presenti sono diventati centinaia: giovani che da tutta Europa si sono dati appuntamento – come accade in questi casi – su siti web dedicati.

La loro presenza non è passata inosservata, dal paese era ben visibile la concentrazione di veicoli (alcuni con targa coperta) e, soprattutto, era udibile la musica tecno: impianti di tutto rispetto, così come quello dell'illuminazione, alimentati da generatori di corrente. Qualcuno è sceso a vedere trovandosi davanti – tra gli altri – un ragazzo semisvenuto adagiato nel bel mezzo della strada della zona artigianale. "Parlava inglese – racconta uno dei cittadini presenti – Gli ho dato dell'acqua per farlo riprendere".

Gli ultimi partecipanti sono ripartiti ieri e sul posto sono rimasti i segni dei bivacchi: rifiuti di ogni genere (non è mancato il rinvenimento di qualche siringa) e diverse aree trasformate in bagni pubblici, tra i quali anche campi coltivati e uliveti, rami spezzati e decine di resti di focolai spesso accesi accanto alla vegetazione con il rischio di propagazione delle fiamme. Stamattina i dipendenti comunali hanno iniziato a ripulire la zona. 

"1 sacco di immondizia = 1 birra fresh! Keep clean the area", era l'invito degli organizzatori a lasciare pulita la zona, ma si sa, di buone intenzioni è lastricata la strada per l'inferno. I rifiuti saranno conferiti a spese della collettività di Tufillo. Sul posto è rimasto anche un vecchio camper, sarà segnalato ai carabinieri che dovranno risalire ai proprietari. 
Le forze dell'ordine sono state avvisate già nei primi giorni dal sindaco Ernano Marcovecchio e da chi lì ha i propri campi, ma non ci sono stati interventi; ora qualcuno vorrebbe denunciare quanto accaduto nella sua proprietà.
Per ora non resta che pulire in attesa del prossimo rave.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi