CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 11/08/2017

Prosegue la crisi idrica, il
sindaco Menna scrive alla Sasi

Ancora rubinetti a secco

Immagine di repertorioAncora senza soluzione stabile la crisi idrica che sta colpendo, tra le altre, la città di Vasto. Questa mattina, infatti, in diverse zone di Vasto i cittadini si sono svegliati con quella che purtroppo non è nemmeno più una brutta sorpresa, ma una sgradevole consuetudine: autoclavi vuoti e rubinetti a secco. Il problema è stato così riassunto dagli uffici comunali: "La Sasi ha comunicato di non riuscire a soddisfare tutte le richieste e pertanto ricorre alla sospensione dell’erogazione per motivi di carenze e rifornimento a causa delle condizioni climatiche e della maggiore richiesta della popolazione per il rialzo termico, che probabilmente è il maggiore mai registrato e non solo nella nostra regione".

Da qui la richiesta del sindaco Francesco Menna, "perché vengano considerate quali primarie le necessità della Città di Vasto, autentico capoluogo del turismo quanto meno nella Provincia di Chieti. Il sindaco invita altresì i cittadini ad un uso il più razionale possibile dell’acqua. Bene prezioso soprattutto in questo periodo in cui la città vede raddoppiati i suoi abitanti con presenze turistiche che vanno tutelate, rappresentando un’importante, insostituibile, risorsa della città".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi