Finito l’incubo di 65 famiglie: torna l’acqua dopo 3 settimane - Avvocato Morelli, che aveva presentato un esposto: "Stamani l’intervento della Sasi"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 09/08/2017

Finito l’incubo di 65 famiglie:
torna l’acqua dopo 3 settimane

Avvocato Morelli, che aveva presentato un esposto: "Stamani l’intervento della Sasi"

L'emergenza rientra stamattina, perché i tecnici della Sasi intervengono, i serbatoi si riempiono e, per 65 famiglie di via Ciccarone, finisce l'incubo dei rubinetti a secco, durato tre settimane, nel periodo più caldo dell'estate più calda dell'ultimo decennio

Ieri l'avvocato Pasquale Morelli aveva detto a Zonalocale.it di aver presentato un esposto alla Procura di Vasto in nome e per conto degli abitanti del condominio Orizzonte. Oggi è lo stesso Morelli a comunicare che il problema è stato risolto: "Questa mattina i trecnici della Sasi", la società che gestisce il servizio idrico integrato (acqua e fogne) in 92 comuni della provincia di Chieti, "sono intervenuti e, in seguito, l'acqua è giunta nelle vasche di accumulo, che si sono riempite. Ora pare che l'emergenza sia passata. Vedremo domani e nei prossimi giorni. Voglio rivolgere un doveroso ringraziamento a Maurizio Ventrella, membro della segreteria del sindaco: insieme a me, ha chiamato la Sasi per sollecitare l'intervento". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi