Corto circuito serale, un intero quartiere rischia il black-out - Vasto Marina, sovraccarico durante la Notte Rosa. Problema risolto a tarda sera
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 09/08/2017

Corto circuito serale, un intero
quartiere rischia il black-out

Vasto Marina, sovraccarico durante la Notte Rosa. Problema risolto a tarda sera

Vasto Marina, via Puccini: vigili del fuoco e agenti municipali transennano le cassette stradaliHa rischiato di restare senza corrente elettrica il quartiere attorno a via Puccini e via Spalato, a Vasto Marina. Stanotte, infatti, gli agenti della polizia locale, mentre stavano regolando il traffico all'incrocio tra via Puccini, la statale 16 e via Donizetti, hanno sentito un forte odore di bruciato e visto del fumo uscire dalle cassette stradali che si trovano su un marciapiede di via Puccini.

I poliziotti hanno subito hanno avvertito i vigili del fuoco.

Una squadra del Distaccamento di via Madonna dell'Asilo ha raggiunto Vasto Marina, accertando che la cabina elettrica era andata in corto circuito, causato molto probabilmente da un sovraccarico: d'estate la popolazione della zona cresce, specie ad agosto, per via della presenza di molte seconde case e appartamenti affittati per le vacanze.

Il caldo torrido degli ultimi giorni e il cosenguente utilizzo massiccio dei condizionatori ha sovraccaricato l'apparecchiatura. Chiesto l'intervento dell'Enel, che ha inviato sul posto un tecnico per riparare il guasto, evitando disagi a residenti e turisti. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi